• Home
  • Cannabis terapeutica: oltre il tabù per garantire il diritto alle cure

Cannabis terapeutica: oltre il tabù per garantire il diritto alle cure

19 Ottobre 2020 Redazione Comments Off

Walter De Benedetto si appella al Presidente Mattarella: “Malato, sono senza terapia e per giunta vengo indagato per coltivazione di cannabis”

I relatori interverranno per aprire un dibattito politico che dia voce alle vicende che hanno colpito Walter De Benedetto: affetto da anni da artrite reumatoide, De Benedetto ha deciso di appellarsi al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per chiedere che sia rispettato il diritto alle cure riconosciuto dalla Costituzione. Nonostante la regolare prescrizione di cannabis terapeutica, che gli permetterebbe di migliorare la qualità della vita, De Benedetto, propio come spesso accade per molti pazienti, è stato costretto a sopperire alle lacune pubbliche con l’auto-produzione dal momento che non riusciva a ottenere la quantità di cannabis riportata dalla prescrizione. Una scelta, quella di coltivare cannabis nel proprio giardino, che lo ha portato a essere indagato per coltivazione di sostanza stupefacente in concorso.

A partire dal caso di De Benedetto, in conferenza stampa si interverrà sul tema della mancanza di informazione tra gli operatori sanitari in materia di cannabis terapeutica, sulla burocrazia farraginosa che spesso accompagna le regolari prescrizioni e sulla scarsa produzione del prodotto che non permette di rispondere adeguatamente al fabbisogno di cannabis medica in Italia

ntervengono:

On. Caterina Licatini, M5S 

On. Riccardo Magi, +Europa/Radicali

On. Michele Sodano, M5S

Avv. Lorenzo Simonetti, legale rappresentante di Walter De Benedetto

Leonardo Fiorentini, membro di Forum Droghe

Marco Perduca, membro dell’Associazione Luca Coscioni

Sarà proiettato un videomessaggio di Walter De Benedetto con l’appello al Presidente della Repubblica